fbpx

Moodboard matrimonio: cos'è

La moodboard del matrimonio è un insieme di immagini ed elementi scelti per evocare l’atmosfera e lo stile che vogliamo ricreare per il matrimonio.

Il termine moodboard infatti deriva dall’inglese ed è composto da 2 parole: “mood” che in italiano significa umore e “board” che significa tavola. Possiamo quindi tradurre wedding moodboard come la tavola/il pannello che evoca l’atmosfera del matrimonio.

La moodboard rappresenta quindi uno strumento molto importante per chi si occupa di Design, non solo nel wedding.

Questo prezioso strumento è trasversale a diversi settori che prevedono la creazione di un progetto creativo e al tempo stesso funzionale. Viene infatti utilizzata anche ad esempio nel mondo della moda e dell’interior design.

Moodboard matrimonio
Esempio di moodboard matrimonio
Indice dell'articolo:

Perché creare una moodboard del matrimonio?

La moodboard del matrimonio è una guida d’ispirazione per gli sposi e i professionisti coinvolti nell’organizzazione e nella realizzazione dell’evento, per aiutarli a comprendere e definire lo stile, il mood e il tema da ricreare per il grande giorno.

In particolare serve:

  • al wedding planner e al wedding designer per creare la visione d’insieme e raccontarla agli sposi;
  • ai fornitori per comprendere senza equivoci quali servizi e allestimenti dovranno quotare e creare;
  • agli sposi per capire e scegliere cosa renderà il loro evento unico e personalizzato.

Le tipologie di moodboard del matrimonio

Se vuoi creare una moodboard per il matrimonio considera che ne esistono principalmente di due tipologie:

  • moodboard fisica;
  • moodboard digitale.

Vediamole nel dettaglio.

Moodboard fisica

Può essere composta ad esempio da:

  • un pannello rivestito di tessuto o una tela;
  • immagini ritagliate da riviste e/o stampate da internet;
  • campioni di tessuti e materiali per gli allestimenti;
  • campioni di carta e di pantone colore;
  • profumi;
  • fiori.

Ecco i vantaggi di una moodboard per il matrimonio fisica:

  • coinvolge più sensi (ad esempio olfatto, tatto), non solo la vista, quindi è perfetta per un presentare un progetto di Design sensoriale;
  • permette di vedere dal vivo e quindi con esattezza i colori.

Se ti stai chiedendo quali sono gli svantaggi, ecco la risposta sono:

  • è costoso realizzarla;
  • alcuni degli elementi che la costituiscono non sono riutilizzabili;
  • è efficace quando viene presentata agli sposi e ai fornitori in presenza, cosa che spesso non avviene, ad esempio nel Destination wedding.

Moodboard matrimonio digitale

E’ composta da un file in formato jpg o pdf ed è utile nelle varie fasi di progettazione.

Durante la fase iniziale consente di mostrare velocemente e chiaramente diverse opzioni di stili e colori.

In questi casi rappresenta quindi una fonte d’ispirazione e sarà sufficiente creare una pagina per ogni opzione.

Successivamente è possibile creare un moodboard composta da molte pagine, per accompagnare sposi e fornitori attraverso la vision dell’evento.

Ogni pagina sarà dedicata ad un aspetto del progetto: location, stile, look sposa/sposi/damigelle, palette colori, selezione floreale, partecipazioni, accessori, cerimonia, aperitivo, ricevimento, taglio torta.

Questo tipo di moodboard ha dei vantaggi notevoli. Vediamoli insieme:

  • è economica da realizzare;
  • è riutilizzabile in parte per altri progetti;
  • può essere personalizzata senza limiti inserendo dei bozzetti digitali (vuoi imparare a realizzarli? Scopri il corso bozzetto wedding);
  • è possibile presentarla a clienti e fornitori durante un appuntamento, ma anche comodamente dal proprio ufficio, risparmiando tempo e denaro.

Anche questa tipologia di moodboard però ha degli svantaggi. Ti elenco principali a mio parere:

  • è necessario prestare una particolare attenzione ai colori, perché a volte vengono visualizzati in modo diverso in base allo schermo dal quale li stiamo guardando;
  • coinvolge solo la vista, quindi se abbiamo creato un progetto di design sensoriale diventa più difficile trasferire a chi lo guarda la nostra intenzione.
Wedding moodboard
Un esempio di moodboard

Strumenti digitali per creare una moodboard del matrimonio

Puoi utilizzare Microsoft Powerpoint, Canva.com e Etsy.com.

Microsoft Powerpoint è lo strumento meno innovativo tra quelli menzionati, ma comunque utile, soprattutto per creare moodboard senza troppi dettagli grafici.

Canva invece è perfetto se vuoi curare la grafica, senza utilizzare gli abituali programmi di grafica (Photoshop, Illustrator, ecc…).

Se non sei particolarmente creativo, ma desideri comunque creare un progetto personalizzato per i tuoi sposi puoi utilizzare i template già pronti che trovi in Canva ed Etsy.

Powerpoint
Interfaccia di Powerpoint
Canva
Interfaccia di Canva
Etsy
Interfaccia di Etsy

Come deve essere una moodboard matrimonio efficace

Una moodboard del matrimonio efficace deve essere:

Funzionale

Contiene dettagli utili come ad esempio la gestione degli spazi.

Funzionale
Armoniosa e coerente

Foto, font, colori, elementi grafici devono essere scelti in funzione dello stile di design che vogliamo presentare per l’evento.

Armoniosa e coerente
Chiara

Deve comprendere anche testi descrittivi.

Chiara
Creativa

Lasciati ispirare anche dalla moda, dall’architettura, dalla natura e dai viaggi, ma soprattutto dalla storia d’amore della coppia;

Creativa
Emozionante

Inserisci parole, foto ed elementi che la rendano coinvolgente per i tuoi sposi.

Emozionante

Di seguito un esempio di pagine che compongono una moodboard del matrimonio:

Moodboard matrimonio: come crearla digitale in 7 semplici step

  1. parti dai gusti e dalle esigenze degli sposi e definisci lo stile, il mood ed eventualmente il tema;
  2. scegli la location;
  3. scegli la palette colori in base ai gusti degli sposi, allo stile, al mood, alla stagione e alla location;
  4. raccogli immagini in palette lasciandoti ispirare dal web, ma anche da ciò che ti circonda;
  5. crea le pagine della tua moodboard inserendo immagini, parole chiave e descrizioni;
  6. crea le tue pagine inserendo ad esempio:
    1. la copertina;
    2. i nomi degli sposi;
    3. la data del matrimonio;
    4. la location;
    5. la timeline;
    6. le indicazioni riguardanti lo stile, il mood e la palette colori;
    7. opzioni di allestimento per i vari momenti dell’evento;
  7. inserisci bozzetti digitali per mostrare gli allestimenti e la loro disposizione degli spazi

Conclusione

Che tu sia un/una wedding planner o un/una wedding designer considera la moodboard del matrimonio come l’elemento chiave per di organizzare un evento indimenticabile.

Se sei una sposa/uno sposo non sottovalutare la possibilità di presentarti dai tuoi fornitori con la tua moodboard per comunicare loro in modo veloce ed inequivocabile un’ispirazione visiva chiara del matrimonio che stai sognando.

Mi chiamo Alessandra Bianchini e sono una Wedding Designer.

Firma Alessandra Bianchini
Wedding Designer Alessandra Bianchini
Alessandra Bianchini Wedding designer

via Sant’Antonio 22 – 46042 Castel Goffredo(MN) | P.IVA 02578410207 | +39 351 9053505 | info@alessandrabianchini.com | Privacy Policy | Cookie Policy | Modifica preferenze cookies| Created by www.lorisbodei.com